L’apparato cardiocircolatorio

Servizio a cura di: Mario Colabella

Argomento precedente:            L'APPARATO RESPIRATORIO  
 

L'apparato cardiocircolatorio, di cui ci accingiamo a discutere, comprende: il sangue, il cuore, le arterie, le vene ed i capillari ed ha un forte legame con l'apparato respiratorio in quanto a livello polmonare, dove la rete capillare è molto fitta ed è a contatto intimo con gli alveoli (le celle elementari dei polmoni contenenti i gas da noi respirati), avviene lo scambio alveolare. In altre parole, il sangue che percorre i polmoni attraversando i capillari che lambiscono gli alveoli per la legge di Henry cede l'anidride carbonica, prodotta dalle cellule durante la combustione delle sostanze nutritizie e si arricchisce di ossigeno.
Più in generale cede qualunque gas sia in esso contenuto in pressione parziale maggiore di quella dello stesso gas presente nei polmoni. Lo assorbe, invece, quando la pressione parziale di quel gas è maggiore nei polmoni
.

Il sangue è un tessuto liquido e trasporta in sospensione: globuli rossi, globuli bianchi, piastrine e sostanze nutritizie. Esso ha il compito principale di portare ossigeno ed alimenti a tutte le cellule del corpo e di prelevare dalle stesse i residui della combustione (anidride carbonica), che saranno successivamente espulsi con la respirazione.

Il sangue si sposta, attraverso una rete di tubazioni (vasi sanguigni principali e capillari), grazie al movimento impressogli dal cuore, una vera e propria pompa, il cui movimento è comandato dal sistema neuro-vegetativo.

Il cuore è diviso in due parti non comunicanti ed ogni parte a sua volta è suddivisa in due camere comunicanti (1 atrio ed 1 ventricolo): il sangue è aspirato dall'atrio, passa da questo al ventricoloe da quest'ultimo è poi spinto in circolo.

Il circuito percorso dal sangue si divide in grande circolo e piccolo circolo.
All'interno del grande circolo il sangue, pompato dalla parte sinistra del cuore e ricco di ossigeno, viaggia nelle arterie, fino ai capillari ed irrora tutto l'organismo di ciò di cui esso necessita per poi percorrere le vene (povero di ossigeno e ricco di anidride carbonica) e ritornare alla parte destra del cuore.
Da questa, il sangue (proveniente dalla periferia) è spinto nelle arterie del piccolo circolo, fino all'interno dei polmoni, dove avviene lo scambio alveolare per poi percorrere le vene (ricco di ossigeno e povero di anidride carbonica) e ritornare alla parte sinistra del cuore.

In generale le arterie sono situate internamente (sono cioè protette) in quanto il sangue, in esse, viaggia sotto pressione. Le vene sono situate più superficialmente ed in esse il sangue viaggia praticamente senza pressione.

Argomento successivo:            L'APPARATO UDITIVO E LE CAVITA' INTERNE 

Mario Colabella

DIDATTICA

home page