Lago d'Averno


Indice:


Informazioni per il visitatore

Come raggiungere il Lago d'Averno

 

vai indietro

 

Home

 

home page

 

 

 

 

 

 

 

vai su all'indice

 

 

 

 

 

 

 

 

 

vai su all'indice

Panoramica del lago Averno

Posto in una posizione particolarmente favorevole tra il Monte Nuovo ed il Monte Grillo, il lago d’Averno si colloca all’interno di un cratere spento, parallelo al lago Lucrino, con cui un tempo comunicava ma da cui oggi è separato mediante lo sperone del Monte delle Ginestre.

Cuma: Lago Averno

Il lago d'Averno visto dall'alto della via Domitiana

Dal belvedere della via Domiziana, posto a monte sul lato nord, si può cogliere una visione d’insieme particolarmente suggestiva, che sottolinea la felice posizione del lago rispetto all’area flegrea.

… L’improvvisa eruzione del Monte Nuovo nel 1538 stravolse l’intera orografia flegrea e di conseguenza anche i confini del lago. La prima profonda modifica fu operata da Agrippa, che nel 38/36 a.C., per esigenze militari, diede avvio alla costruzione del Portus Julius.

Campi Flegrei - Lago d'Averno

Scorcio dell'Averno dalla riva

Si costruirono depositi lungo le sponde, fu apprestato un cantiere per la costruzione e la riparazione delle barche ma soprattutto furono realizzate le magnifiche gallerie di comunicazione tra il Monte Grillo e Cuma e tra i laghi Averno e Lucrino, quest’ultimo collegato al mare. L’opera di Agrippa aveva senza dubbio raggiunto livelli di eccezionale maestria architettonica, ma aveva in qualche modo sfatato il lago da timori e paure.

Considerato fin dall’antichità sede dei Giganti, fu identificato con la dimora degli Inferi e del popolo dei Cimmerii, abitanti delle caverne, che fuggivano la luce del sole. Furono i Greci a voler riconoscere in questo luogo le descrizioni omeriche legate agli episodi di Odisseo. Si riteneva inoltre che il lago non avesse fondo.

Campi Flegrei - Pozzuoli - Lago d'Averno

Particolare del costone, che evidenzia la natura vulcanica del Lago d'Averno.

Strabone ne descrive le folte selve, che lo circondavano e le esalazioni che impedivano agli uccelli il volo sopra di esso, provocandone la morte.
La stessa pretesa derivazione del toponimo Avernum dal greco aornos (senza uccelli) sembra confermata da alcuni versi di Lucrezio (De Rerum Natura).

Anche le sue acque o quella dolce di sorgenti limitrofe erano considerate imbevibili perché collegate con l’infernale fiume Stige.

La riva destra del Lago d'Averno. In primo piano il cosiddetto "Tempio di Apollo".

Lago d'Averno - il

Ma la vera particolarità del lago era la presenza di un oracolo, presieduto da Persefone, cui i pellegrini si rivolgevano dopo aver effettuato sacrifici di sangue. Lo stesso Annibale, nel 214 a.C., avrebbe visitato l’oracolo, ma pare che l’intento reale fosse quello di attaccare Puteoli.

Con Virgilio questi luoghi saranno consacrati alla magia e al mistero, quando già ormai queste sensazioni, erano lontane nel tempo.

Paolo CAPUTO e Maria Rosaria PUGLIESE “La via delle Terme”


Informazioni per il visitatore

Il servizio di guida è disponibile solo su richiesta. Fai click su GUIDA per prenotare una visita guidata o richiedere informazioni riguardanti il percorso guidato. Servizio guida alle scuole che ne faranno richiesta al n. 3494974183


Come raggiungere il Lago d'Averno

 

 

 

 

 

vai su all'indice

Viabilità:

da Napoli (autostrade)

Imboccare Tangenziale di Napoli verso Pozzuoli. Uscita n. 14 Pozzuoli - Arco Felice. Seguire indicazioni per Napoli-Pozzuoli, Baia e Bacoli percorrendo via Licola-Patria. Giunti nella piazzetta di Arco Felice svoltare a destra. Al bivio del lago Lucrino voltare a destra proseguendo sempre dritto fino a giungere al lago Averno.

da Napoli (centro - stazione centrale di piazza Garibaldi)

Direzione Porto - Piazza Municipio. Proseguire per Mergellina e Fuorigrotta. Qui c'è la possibilità di imboccare la Tangenziale direzione Pozzuoli, oppure proseguire per la via Domiziana fino ad oltrepassare il centro di Pozzuoli (direzione Roma - via Domiziana). Giunti nella piazzetta di Arco Felice svoltare a destra. Al bivio del lago Lucrino voltare a destra proseguendo sempre dritto fino a giungere al lago Averno.

da Roma a Napoli - via Domiziana   

Proseguire per Baia Domizia, Mondragone, Castel Volturno. Poi percorrere la strada a scorrimento veloce variante SS. n° 7 Quater che immette sulla Tangenziale di Napoli (Uscita Lago d'Averno), oppure percorrere la via Domiziana (SS. n° 7 Quater). Seguire indicazioni per Arco Felice. Giunti nella piazzetta di Arco Felice svoltare a destra. Al bivio del lago Lucrino voltare a destra proseguendo sempre dritto fino a giungere al lago Averno.


  Ferrovia:

da Napoli (stazione centrale di piazza Garibaldi)

Metropolitana direzione Pozzuoli. Fermata Napoli-Montesanto. Raggiungere (100mt. circa) la stazione della Ferrovia Cumana. Linea Napoli-Torregaveta. Fermata Lucrino.

Viaggio stimato: 55' circa.


 

 

 vai su all'indice

Autobus:

da Napoli (stazione centrale di piazza Garibaldi)

Linee autobus SEPSA. Percorso Napoli-Torregaveta. Fermata  prima di Lucrino.

Viaggio stimato: 50' circa.