Da vedere nel Parco Archeologico di Baia (Terme Romane di Baia)
     

    Le Terme Romane

    Parco Archeologico di Baia


Indice:


Informazioni per il visitatore

Come raggiungere il Parco Archeologico di Baia

Visita virtuale al Parco Archeologico di Baia

 

 

Torna a Campi Flegrei

 

 

home page

[...] Le terme, alimentate da vapori caldi, sono più salubri di qualsiasi bagno riscaldato artificialmente, poiché la Natura eccelle di gran lunga l'umano ingegno [...]

Nulla è più eccelso dei lidi baiani, dove si unisce la possibilità di avere delizie dolcissime e di appagarsi dell'impareggiabile dono della salute.

(VI secolo d. C. Cassiodoro, Variae, IX, 6, 6)

Lo storico Tito Livio (59 a. C. - 17 d. C.) racconta che il console romano Cornelio, di passaggio a Baia, alleviò i postumi di una caduta da cavallo proprio con queste acque.

Le virtù terapeutiche delle acque presenti nelle Terme Romane di Baia insieme al magnifico panorama contribuirono a richiamare in questa eccellente zona balneare, i più ricchi e famosi personaggi dell'antica Roma.

Parco archeologico dall'alto

Il complesso delle Terme Romane di Baia, oggi situato all'interno del Parco Archeologico di Baia, fu voluto da Ottaviano Cesare Augusto, primo imperatore romano (27 a. C. - 14 d. C.).

Egli incaricò l'architetto Sergio Orata di convogliare le sorgenti naturali d'acqua calda  presenti nell'area, in numerose canalizzazioni che alimentavano diversi ambienti attrezzati per la cura del corpo.

Oggi, a causa dei continui fenomeni bradisismici susseguitisi nel tempo, dell'originaria Baia Imperiale rimane solo la parte collinare.

Scomparse quasi del tutto le acque all'interno delle Terme Romane di Baia, resta oggi comunque la grandiosità delle costruzioni antiche presenti nel Parco Archeologico di Baia che ci fa capire quale ricchezza e sfarzo esistesse nella Baia antica.


Informazioni per il visitatore

 

 

 

 

 

vai su all'indice

Parco Archeologico di Baia:

 

Aperto tutti i giorni tranne il lunedì. Telefono 0818687592

COSTO & INFORMAZIONI BIGLIETTO D'INGRESSO

E' permesso l'ingresso agli animali domestici, purché messi in condizioni di assoluta sicurezza per l'incolumità del personale addetto, per gli altri visitatori e per le strutture archeologiche in genere (utilizzo di museruola e guinzaglio).

Il servizio di guida è disponibile solo su richiesta.

Può essere pericoloso avventurarsi in percorsi non autorizzati.

AVVISO ALLE SCOLARESCHE

Servizio guida alle scuole che ne faranno richiesta al n. 3494974183


vai su all'indice

Tempio di Diana:

Il Tempio di Diana è situato in una zona esterna del Parco Archeologico e si accede dalla piazzetta di Baia.


 

Tempio di Venere:

Il Tempio di Venere è situato nella zona esterna del Parco Archeologico, sulla banchina del porto di Baia.



Come raggiungere il Parco Archeologico di Baia

(Terme Romane di Baia)

 

 

 

 

 

 

 

 

vai su all'indice

Viabilità:

da Napoli (autostrade)

Imboccare Tangenziale di Napoli verso Pozzuoli. Uscita n. 14 Pozzuoli - Arco Felice. Seguire indicazioni per Napoli-Pozzuoli, Baia e Bacoli percorrendo prima via Licola-Patria, poi via Miliscola (costeggiando il lago Lucrino). Proseguimento per via Montegrillo (Comune di Bacoli) fino a raggiungere la piazza di Baia. L'ingresso delle Terme è situato sul lato sinistro della piazza..

da Napoli (centro - stazione centrale di piazza Garibaldi)

Direzione Porto - Piazza Municipio. Proseguire per Mergellina e Fuorigrotta. Qui c'è la possibilità di imboccare la Tangenziale direzione Pozzuoli, oppure proseguire per la via Domiziana fino ad oltrepassare il centro di Pozzuoli (direzione Roma - via Domiziana). Seguire indicazioni per Baia e Bacoli percorrendo prima via Licola-Patria, poi via Miliscola (costeggiando il lago Lucrino). Proseguimento per via Montegrillo (Comune di Bacoli) fino a raggiungere la piazza di Baia. L'ingresso delle Terme è situato sul lato sinistro della piazza.

da Roma a Napoli - via Domiziana   

Proseguire per Baia Domizia, Mondragone, Castel Volturno. Poi percorrere la strada a scorrimento veloce variante SS. n° 7 Quater che immette sulla Tangenziale di Napoli (Uscita Pozzuoli - Arco Felice), oppure percorrere la via Domiziana (SS. n° 7 Quater). Seguire indicazioni per Napoli, Pozzuoli, Baia e Bacoli percorrendo prima via Licola-Patria, poi via Miliscola (costeggiando il lago Lucrino). Proseguimento per via Montegrillo (Comune di Bacoli) fino  a raggiungere la piazza di Baia. L'ingresso delle Terme è situato sul lato sinistro della piazza.


 

Ferrovia:

da Napoli (stazione centrale di piazza Garibaldi)

Metropolitana direzione Pozzuoli. Fermata Napoli-Montesanto. Raggiungere (100mt. circa) la stazione della Ferrovia Cumana. Linea Napoli-Torregaveta. Fermata Lucrino (arrivo nella piazza di Baia tramite bus-navetta) o Fusaro. Raggiungere direttamente l'ingresso delle Terme nella piazzetta di Baia (piazza De Gasperi).

Viaggio stimato: 60' circa


 

 

 vai su all'indice

Autobus:

da Napoli (stazione centrale di piazza Garibaldi)

Linee autobus SEPSA. Percorso Napoli-Torregaveta linea Baia. Fermata Baia. Raggiungere direttamente l'ingresso delle Terme che distano circa 50mt. dalla fermata (piazza De Gasperi)

Viaggio stimato: 60' circa