Cartografia dei Campi Flegrei

La viabilità antica nei Campi Flegrei

a cura di: Alessandro Giuliani

   Questa sezione, in continuo aggiornamento, contiene alcune tra le più importanti ed interessanti carte geografiche della famosa regione dei Campi Flegrei, in provincia di Napoli, e databili dal XVI al XIX secolo.
  Si tratta di stampe molto rare, in quanto ottenute, per lo più, con la tecnica dell’incisione su lastre di rame, procedimento che permetteva di ottenere un numero limitato di stampe, circa cento, prima che la pressione della stampante deformasse l’incisione, impedendo la produzione di ulteriori copie.

  Gran parte di questa cartografia raffigura i Campi Flegrei visti, secondo una medesima prospettiva, dalla collina dei Camaldoli, sul modello della mappa dell’Ager Puteolanus, edita a Roma nel 1584, ed in base alla quale il territorio dei Campi Flegrei è posizionato con in alto la coordinata Sud-Sud-Ovest.
  Quasi l’intera cartografia dei Campi Flegrei si trova allegata a testi coevi, che trattano della storia di Pozzuoli e dei dintorni di Napoli, editi in queste località, ma anche in altre parti d’Italia e d’Europa.

  Secondo alcuni studiosi molte indicazioni fornite da queste mappe risulterebbero poco attendibili, perché ritenute fantasiose ed immaginarie, ma, a mano a mano che vengono alla luce nuove scoperte, la credibilità delle informazioni fornite da questa cartografia si accresce sempre di più.
  Invece, se c’è una critica da fare, essa va espressa per la scarsa precisione nell’uso della prospettiva, scienza misconosciuta a quei tempi. Pertanto, solo una profonda conoscenza del territorio può aiutarci ad interpretare in modo esatto la collocazione dei siti e cosa rappresentino determinati simboli e figure.

Note: La copia, riproduzione e divulgazione della cartografia rappresentata in questa sezione, per uso diverso da quello personale o di studio, è soggetta ad autorizzazione del legittimo proprietario.

Home Page