Alvignano


www.ulixes.it          www.ulixes.it          www.ulixes.it          www.ulixes.it          www.ulixes.it          www.ulixes.it          www.ulixes.it


 

Alvignano, situata alle pendici dei colli Trebulani, di fronte al Massiccio del Matese, a destra del fiume Volturno, deriva il suo nome da Marcus Aulius Albinus, aristocratico vissuto nel II secolo d.C., prefetto della I coorte dei Breuci (stanziata in Illiria), e proprietario di una villa proprio presso la cittÓ.

Lo sviluppo dell’insediamento si avverte soprattutto in epoca medioevale, in seguito allo spegnimento del vicino centro sannitico di Combulteria, teatro della lotta tra Annibale e Fabio Massimo. Alvignano divenne feudo dei Normanni, degli Angioini e degli Aragonesi.

Il castello risalente all’VIII sec. d.C., come attestato da un documento del 1270, si presenta ben conservato. Fu possedimento degli Origlia, dei De Clavellis e infine dei Gaetani di Laurenzana, giÓ feudatari di Gioia Sannita, che lo tennero fino alla fine della servit¨ feudale (1806).

Da visitare Ŕ anche la chiesa di S. Ferdinando, costruita sui resti di un tempio dedicato a Giunone e di una basilica paleocristiana.

dott.ssa Diletta Colombo

vai indietro

home page

www.ulixes.it